MadBid italia

MadBid Italia: il Sito di Aste Online, Attenti alla Truffa

Il sito di aste MadBid rappresenta una delle realtà virtuali di vendita tramite asta al ribasso, tra i più famosi in Inghilterra. Nel corso dell’ultimo periodo il sito MadBid ha riscontrato un grande successo di adesioni anche all’interno del panorama italiano.

Tuttavia, nonostante la sua denominazione basata sui principi della vendita al dettaglio tramite asta, il sito MadBid integra tutte le componenti di un comune indirizzo web dedito al gioco d’azzardo. Il sito si è dimostrato essere una vera e propria truffa responsabile della perdita di ingenti somme di denaro per gli utenti incappati al suo interno.

 

Come Funziona

Come funziona il sito MadBid concentrato su di una presentazione sotto forma di asta online al ribasso? Per poter accedere al sito MadBid risulta necessario provvedere ad una registrazione. La prima delle truffe consiste proprio nell’inserimento dei dati per completare il login, richiedendo agli utenti l’inserimento del proprio recapito telefonico.

Successivamente alla registrazione si rende obbligatorio l’acquisto dei crediti, compresi in un prezzo tra i 10 e i 12 centesimi. La funzionalità dei crediti si rende necessaria per poter provvedere al rilancio delle proprie offerte all’interno delle dinamiche dell’asta virtuale, in corrispondenza di qualsiasi bene proposto.

Ogni oggetto posto all’asta presenza un prezzo di partenza nullo oltre il quale i vari utenti partecipanti possono puntare a rilancio le somme di denaro cercando di assicurarsi l’acquisto finale, il quale sarà destinato all’acquirente a maggior puntata in assenza di ulteriori puntate esterne.

 

Truffa

La truffa del sito MadBid consiste inoltre in una percentuale minima di rilanci fissata da 4 a 8 crediti, sulla base del valore del bene in palio, tradotto sotto un valore economico da 40 a 90 centesimi ad ogni nuovo rilancio. Gli utenti partecipanti alle aste online si dimostrano essere diverse migliaia, motivo per il quale il prezzo del bene tenderà a salire vertiginosamente.

Effettuando un calcolo rapido, sulla base del prezzo dei rilanci e dei crediti, il sito online Mad Bid si dimostra in grado di incrementare i propri profitti arrivando anche a guadagnare  80.000 euro all’interno di un’unica asta.

 

Scorrettezze

Il sito MadBid presenta ulteriori scorrettezze all’interno del proprio regolamento, soffermandosi in particolar modo sulla possibilità da parte dello staff organizzatore di sospendere, modificare e persino eliminare in qualsiasi momento lo svolgimento dell’asta in corso.

Le offerte puntate in direzione dell’oggetto di un’asta successivamente interrotta o modificata comporteranno quindi una perdita irrecuperabile per gli acquirenti. Il sito Mad Bid può in altro modo replicare in qualsiasi momento l’esercizio del diritto di revoca dell’offerta all’interno di un’asta.

 

Sito Chiuso

Nel 2008 la Polizia Tributaria ha provveduto alla chiusura di diversi siti online di aste pubbliche, compreso anche Mad Bid, il quale ha riaperto i battenti poco tempo dopo. Molti degli utenti continuano ad essere attratti dal sito e dalle offerte al ribasso di MadBid in rapporto alla possibilità di poter acquistare oggetti costosi ad un costo complessivo inferiore, sotto tempistiche di puntate relativamente brevi.