Quali applicazioni di Facebook hanno accesso ai tuoi dati

Il social network Facebook rappresenta sicuramente una delle piattaforme più scaricate e utilizzate dagli utenti, reduce di un successo planetario a seguito della sua immissione online, praticamente immancabile all’interno delle applicazioni di qualsiasi smartphone.

Durante il corso degli anni gli stessi utenti hanno potuto assistere alla trasformazione radicale del social network di Facebook, dalle funzionalità, alla grafica, alle opzioni, all’aggiunta delle videochiamate, a Messenger, fino a tutte le applicazioni diffuse all’interno del social, come i quiz di ogni genere spesso diffusi in home page e condivisi da altri contatti.

Quasi tutti ci siamo ritrovati a utilizzare le funzionalità di Facebook in modo totale e completo, incuranti del rilascio dei propri dati personali soprattutto a riguardo delle applicazioni messe a disposizione dalla piattaforma stessa.

E’ recente anche la notizia del rilascio da parte di Facebook alle autorità governative in merito alla raccolta dei dati sensibili degli utenti iscritti in possesso di account, ma pur essendo a conoscenza degli aspetti più oscuri di ogni social network l’utilizzo degli stessi è diventato ormai parte integrante della società odierna.

Chi non possiede Facebook tra le proprie applicazioni presenti all’interno dello smartphone finisce per essere considerato “out”, ma se da una parte il social risulta una moda, dall’altra si nascondono spesso alcune insidie delle quali si dovrebbe tenere conto.

Tra queste si trovano le applicazioni di Facebook in grado di accedere ai dati sensibili degli utenti. Che cosa fare per non mettere a repentaglio i propri dati personali? Attraverso questo nuovo articolo ci occuperemo di vagliare ogni possibile passaggio da seguire.

Quali applicazioni di Facebook hanno accesso ai tuoi dati: guida pratica

Come abbiamo specificato, le applicazioni di Facebook, risultano in grado di accedere ai dati utente, a dimostrazione di moltissimi quiz per i quali occorre autorizzare l’accesso stesso.

Come porre al sicuro i dati personali di ogni utente? Eliminare il proprio account appare come una delle soluzioni più drastiche e poco probabili visto l’utilizzo della piattaforma social stessa.

Lo stesso Facebook ha messo a disposizione un metodo efficace per negare l’accesso delle applicazioni che non si utilizzano più ai propri dati sensibili.

In presenza di uno smartphone Android si potrà premere sull’icona con tre linee verticali in alto a sinistra alla voce “Impostazioni Account”, “App” e “Accesso effettuato con Facebook”.

Da qui si aprirà una lista completa delle app e siti web dove risultano condivisi i propri dati. In presenza di un iPhone il procedimento da seguire è molto simile, cliccando dal menù su “Impostazioni”, “Impostazioni Account”, “App” e “Accesso effettuato con Facebook”.

Analizzando le app che si intendono eliminare si dovrà premere su “Rimuovi applicazione”. Successivamente si dovrà ritornare sulla voce “App” da dove disattivare la voce “App usate dagli utenti” togliendo tutte le spunte necessarie al fine di bloccare l’accesso ai propri dati.

I passaggi da seguire per proteggere l’accesso dei propri dati risultano particolarmente semplici, ma di essenziale importanza al fine di limitare la perdita delle informazioni già ampiamente sfruttate all’interno dei social network ai danni degli utenti soliti spesso ad ignorare tale fenomeno.

Quali applicazioni di Facebook hanno accesso ai tuoi dati ultima modifica: 2017-12-20T10:49:00+02:00 da Serena Baldoni