Ricariche Tiscali Come fare una Ricarica a Tiscali Mobile

Tutti noi oramai abbiamo spesso a che fare con provider telefonici che offrono servizi più o meno vantaggiosi a fronte di un costo mensile. Oggi come oggi, oltre i minuti illimitati e alcuni sms, sono importanti i cosiddetti giga che permettono di navigare su internet e utilizzare le varie applicazioni che richiedono traffico dati.

Se il nostro operatore scelto è la società di telecomunicazione italiana Tiscali, fondata nel 1998 a Cagliari da Renato Soru e avremo il credito residuo terminato, allora dovremo necessariamente ricaricare la nostra SIM mobile al fine di riattivare l’offerta di traffico dati correlata e poter utilizzare internet comodamente da device mobile, sia esso uno smartphone o un tablet.

Nel seguito dell’articolo analizzeremo tutti i modi possibili per ricaricare la nostra sim Tiscali.

 

Tutte le Modalità per fare una Ricarica Tiscali Mobile

Come anticipato, Tiscali è un’azienda sarda che deve il suo nome proprio all’omonimo monte presente nella meravigliosa Isola della Sardegna, in cui sono presenti anche i resti archeologici di un antico villaggio nuragico risalente al VI-IV secolo a.C. L’azienda è stata spesso sotto l’occhio degli investitori per le sue politiche commerciali aggressive, ma di certo strategicamente si tratta di un ente che opera nel suo core business in modo qualitativo e con lungimiranza.  Per quanto riguarda la Rete Mobile Tiscali, quella che ci interessa più da vicino, possiamo dire che l’azienda quotata in borsa opera al 100% sotto rete mobile 2G/3G e HSDPA+ di TIM.

Tornando a questioni più pratiche, possiamo analizzare e riportare in un elenco descrittivo le possibilità di ricarica di una SIM Tiscali in caso di credito residuo insufficiente. Se non abbiamo più credito, possiamo ricaricare:

  • Direttamente on line, sul web, accedendo al servizio di Ricarica Prepagata o collegandoci all’Area Clienti My Tiscali presente sul sito all’indirizzo url www.tiscali.it, sezione dedicata al selfcare;
  • Scaricando e installando la App My Tiscali direttamente dal Play Store se il nostro sistema operativo è Android, ovvero Apple Store, se abbiamo iOS installato e utilizzarla per ricaricare il credito residuo;
  • Presso gli sportelli ATM Bancomat e PostAmat abilitati;
  • Utilizzando il nostro Home Banking ovvero l’App della Banca;
  • Usando l’App gratuita Satispay scaricabile e installabile, grazie alla quale riceveremo anche 5 euro di bonus di benvenuto Tiscali;
  • Presso tutte le tabaccherie e le ricevitorie aderenti ai servizi Lottomatica, Snai e Sisal;
  • Direttamente presso un negozio Tiscali o un rivenditore autorizzato convenzionato.

 

Ricarica Online

Il modo più semplice e tecnologicamente adeguato, al passo con i tempi, per ricaricare il credito residuo Tiscali mobile è sicuramente quello di utilizzare il web, grazie al quale potremo disporre uno dei qualsiasi tagli previsti sia dall’Italia, sia dall’estero, indifferentemente.

La procedura è la seguente:

  • Colleghiamoci alla Home Page del provider di servizi Tiscali, all’indirizzo web www.tiscali.it e clicchiamo sulla sezione Mobile in alto sulla barra, selezionando poi Ricarica.
  • Ci troveremo catapultati in una pagina dove dovremo inserire il numero mobile da ricaricare, confermarlo per sicurezza e nella riga sottostante potremo scegliere tra diverse modalità di ricarica:
    • Ricarica Normale.
    • Ricarica Automatica. Attivabile con il pagamento tramite addebito su carta di credito o servizio Paypal e di cui si può conoscere lo stato inviando un sms al numero 4130 con il testo “autoricarica”.
    • Ricarica Normale + Ricarica Automatica.
  • Selezioneremo poi il taglio di ricarica tra quelli disponibili nel menù a tendina (5€, 10€, 20€, 50€, 100€);
  • Scriveremo un indirizzo e-mail disponibile per avere la conferma dell’operazione e la ricevuta comprovante la transazione;
  • Sceglieremo il metodo di pagamento tra quelli disponibili nel portale:
    • Klarna/Sofort Banking, il bonifico bancario on line facile, veloce e sicuro, verificato da TUV Saarland, un ente tedesco di certificazione, senza bisogno di registrazione;
    • Sarispay;
    • Carta di Credito (Visa, Mastercard, American Express, Cartasi, Diners Club);
    • Paypal

In pochi minuti riceveremo la e-mail e l’sms di avvenuta conferma della ricarica Tiscali.

 

Quanto Posso Ricaricare

Se abbiamo bisogno di ricaricare il nostro telefono, quindi la nostra SIM ricaricabile del provider di servizi telefonici Tiscali, allora potremo farlo in diversi modi e scegliendo tra gli importi disponibili. I tagli minimi e massimi sono, se scegliamo la modalità on line, rispettivamente 5 euro e 100 euro, quindi c’è molto spazio di manovra con gli altri importi usufruibili, 10€, 20€, 30€ e 50€.

 

Verifica Credito Residuo Tiscali Mobile

Prima di procedere alla ricarica della nostra Tiscali Mobile, dovremo scoprire ed essere sicuri del credito residuo presente sulla nostra SIM, scoprendo precisamente l’importo e analizzando il prezzo dell’offerta mensile sottoscritta e la differenza di denaro che dovremo ricaricare per riattivarla.

Vediamo in una forma tabellare quali sono i modi per conoscere il credito residuo e verificare la fattibilità ex ante:

Modalità Procedura
SMS ü  Basta inviare un sms al numero 4130 scrivendo la parola “Credito” e riceveremo un sms direttamente da Tiscali con indicato il saldo del credito residuo:

ü  Servizio gratuito sia dall’Italia, sia dall’estero.

Servizio Clienti ü  Componi il 4130 dal numero Tiscali mobile per ascoltare dalla voce registrata automatica l’indicazione del traffico e del credito residuo;

ü  Servizio gratuito, usufruibile anche in assenza di credito disponibile.

Area Clienti My Tiscali ü  Basta collegarsi all’area clienti My Tiscali sul sito Tiscali.it;

ü  Cliccare su Offerta Mobile e in seguito su Visualizza Dettaglio Offerta;

ü  Troveremo indicazione del credito residuo nella sezione Dettaglio Offerta mobile.

App My Tiscali ü  Scarichiamo l’app My Tiscali sul nostro smartphone sia per avere informazioni riguardo il credito residuo, sia per disporre la ricarica del numero telefonico;

ü  App compatibile per funzionare sia con i dispositivi Android, iOS e Windows Phone.

 

Servizio Autoricarica

Se non siamo delle persone molto avvezze a ricordare i vari impegni e/o preferiamo evitare di restare senza minuti e senza il traffico internet sul nostro smartphone, allora possiamo utilizzare il servizio di ricarica automatica disposto da Tiscali, con il quale riusciremo automaticamente a riattivare la nostra offerta mensile e mobile senza pensieri. La procedura per attivare questo servizio è molto semplice:

  • Colleghiamoci alla Home Page del sito Tiscali.it e clicchiamo sul pulsante Mobile in alto e poi su Ricarica;
  • Dopo aver scritto e ribadito il numero di telefono, scegliamo l’opzione Ricarica Automatica oppure Ricarica + Ricarica Automatica;
  • Indichiamo il taglio che desideriamo ricevere automaticamente scegliendo dal menù a tendina tra quelli disponibili;
  • Scegliamo se attivare l’automatismo, ovvero la ricarica automatica secondo un criterio di “Tempo” oppure “A Soglia”. Se selezioniamo la prima opzione, ci verrà richiesto il giorno del mese nel quale ricevere la ricarica automatica dell’importo scelto ed effettuare l’addebito sul mezzo di pagamento selezionato, se scegliamo, viceversa, la seconda opzione, allora riceveremo la ricarica in modo automatica una volta che il nostro credito residuo scenderà sotto una certa soglia che indicheremo tra quelle disponibili (3€, 5€ o 10€);
  • Inseriremo poi un indirizzo di e-mail valido per avere la ricevuta della ricarica;
  • Scegliamo il metodo di pagamento e lo strumento preferito tra quelli disponibili per l’accredito automatico e l’addebito relativo. Basterà compilare i campi con i dati richiesti per poi confermare la procedura cliccando su Procedi.

 

SOS Ricarica Tiscali: la Ricarica da 2 euro

Tiscali, così come anche altri operatori, viene incontro alle esigenze di quelle persone che si possono trovare in un momento di difficoltà e hanno bisogno di telefonare o avere a disposizione del traffico dati, in assenza di credito residuo disponibile. Soprattutto per quanto concerne il mobile, esiste il servizio SOS Ricarica, il cui nome definisce letteralmente la finalità di questo concetto.

Grazie al servizio SOS Ricarica di Tiscali, potremo ricaricare di 2€ il nostro numero associato al provider se ci troviamo nell’emergenza di non poter utilizzare le vie tradizionali e ci serve il telefono funzionante: restituiremo poi il credito anticipato da Tiscali alla successiva ricarica, pagando una piccola commissione di 1€.

Il servizio è richiedibile ogni qualvolta il credito residuo scende al di sotto della soglia di 1€: basterà rispondere all’sms che Tiscali ci invierà automaticamente chiedendoci se usufruire o meno di questa ricarica d’emergenza scrivendo a chiare lettere la sillaba che tutti conosciamo per l’assenso: semplicemente “SI”.

Ricariche Tiscali: Come fare una Ricarica a Tiscali Mobile ultima modifica: 2019-04-26T11:17:24+02:00 da redazione