L’applicazione Telegram consiste in una delle realtà maggiormente sfruttate dagli utenti di oggi. Telegram consiste nello specifico in un servizio di messaggistica istantanea basato sul cloud, messo a disposizione dalla società Telegram LLC senza scopi di lucro nel 2013.

Alla base dei servizi Telegram si trova inoltre una distribuzione gratuita verso i software liberi per Android, GNU/Linux, iOS, MacOS, Windows NT e Windows Phone.

Telegram può essere scaricato sotto forma di download gratuito tramite il proprio store in riferimento al sistema operativo presente nel dispositivo utilizzato. A seguito della registrazione dei propri dati personali si potrà iniziare a servirsi della possibilità di scambiare messaggi in modo del tutto gratuito sotto l’unica necessità di possedere una connessione internet o rete Wi-Fi.

 

Come Funziona Telegram

Del tutto simile alla versione di messaggistica istantanea lanciata da WhatsApp, anche Telegram comprende al suo interno la possibilità di scambiare messaggi di testo, invio e ricezione di allegati quali fotografie, video, audio, possibilità di avviare chat di gruppo, rendendo visibile oppure nascosta la propria presenza all’interno dell’applicazione.

I messaggi vengono salvati direttamente sul cloud Telegram garantendo in questo modo una sincronizzazione istantanea, uniti alla possibilità da parte dell’utente di accedere al proprio account in contemporanea all’utilizzo dei diversi dispositivi mobile, quali smartphone e tablet, ma anche tramite computer fisso o portatile.

Nella maggior parte delle volte, salvo modifiche apportate in direzione delle impostazioni Telegram, l’applicazione riporta in modo automatico anche l’orario relativo all’ultimo accesso avvenuto sulla messaggistica istantanea. Come fare nel caso in cui tale informazione risulti invece ivisibile in applicazione Telegram?

 

Registrazione dell’Ultimo Accesso

Generalmente, in condizioni di un’impostazione sulla privacy standard, la maggior parte degli utenti utilizzatori di Telegram sceglie di condividere con il resto dei propri contatti una serie di informazioni personali, quali l’orario, oppure i giorni, trascorsi dall’ultimo accesso in applicazione.

Nel caso in cui l’ultimo accesso di un utente non risulti visibile la privacy dello stesso potrebbe essere stata appositamente modificata al fine di nascondere la propria presenza all’interno applicazione. In presenza di una mancanza relativa all’orario dell’ultimo accesso è inoltre possibile che l’utente in questione abbia deciso di modificare la propria privacy soltanto in corrispondenza della visibilità nei confronti di un altro contatto in particolare.

Uno dei metodi più veloci per verificare l’eventuale impostazione della privacy nei confronti di un solo utente consiste nel verificare l’ultimo accesso tramite un account diverso, ad esempio tramite l’applicazione di un amico. Se anche tramite account diverso l’orario dell’ultimo accesso risulta invisibile significherà l’estensione della privacy nei confronti di tutti gli utenti.

 

Ultimo Accesso Recente

La dicitura “ultimo accesso di recente” presente sull’applicazione Telegram indica un accesso effettuato di recente, mentre gli accessi in applicazione a tempo maggiore saranno identificati in “ultimo accesso di una settimana”; “ultimo accesso di un mese”; “ultimo accesso molto tempo fa”.

Selezionando la voce relativa alle ‘Impostazioni’ in app si potrà procedere ad una personalizzazione del proprio account, cliccando sulla voce ‘Privacy’ escludendo la visualizzazione inerente all’ultimo accesso ad un determinato contatto, oppure all’intera rubrica telefonica.

Telegram: che significa ultimo accesso di recente ultima modifica: 2019-03-05T14:30:56+02:00 da Serena Baldoni