WhatsApp Anonimo App

WhatsApp Anonimo App, come Chat in Incognito su WhatsApp

WhatsApp è sicuramente il programma di messaggistica più conosciuto e utilizzato al mondo e, proprio per questo, ha alcune regole di base che tende sempre a seguire. Acquistato da Facebook anni fa, l’App ora riporta anche la dicitura del noto social network nella pagina di avvio.

Di regole WhatsApp non ne ha molte, ma quelle che ci sono sono molto chiare, prima tra tutti la necessità di identificare sempre l’interlocutore di una conversazione, ovvero la necessità di creare un nesso tra il numero di telefono del device e il profilo creato.

La chat, infatti, non ha mai permesso l’utilizzo di conversazioni anonime, ovvero in incognito. Si può bloccare un contatto, come abbiamo visto, si può utilizzare la nuova modalità dark, molto bella, ma appannaggio solo di pochi. Si può conversare con altri su WhatsApp in modo anonimo?

Analizziamo la questione: la scelta degli sviluppatori del noto programma di messaggistica è chiara e limpida perché palesandosi si tutelano gli stessi utenti e la loro sicurezza e ognuno poi risponde di quello che dice all’interno di una chat che rimane comunque a titolo di prova.

Se ci fosse la possibilità di utilizzare la chat in modo anonimo, si creerebbero problemi anche gravi inerenti la sicurezza stessa e l’utilizzo del mezzo magari per usi non proprio leciti.

Non ci sarà probabilmente mai nel futuro questa possibilità rilasciata agli utenti di WhatsApp, ma nel presente si può agire in modo incognito comunicando con i nostri amici senza far vedere il nostro profilo. Come?

 

Test+

Come abbiamo visto, in Whatsapp non esiste la modalità anonima o incognita, ma potremo anche giungere allo stesso risultato affidandoci a un profilo segreto, secondario rispetto al nostro originale.

Se non abbiamo due SIM, quindi due numeri diversi, possiamo utilizzare il programma Test+. Questo software molto basico ci consente di creare numeri temporanei grazie ai quali possiamo creare profili diversi, dunque “segreti” e agire così in modo anonimo, nella definizione più ampia del termine naturalmente.

In ogni caso il nostro nome nella chat che apriremo con i nostri amici presenti sempre nella rubrica dello smartphone, non comparirà: al suo posto un alias che avremo creato.

Test+ ci crea numeri temporanei e ci consente di confermare tutte le richieste e i passaggi che WhatsApp ci chiede tassativamente al primo accesso sulla chat di messaggistica, come l’SMS con cui confermare la nostra “identità” fittizia.

Scaricabile e disponibile per Android dal Google Store, quest’App formidabile è gratuita e potremo magari tirare qualche bello scherzo ai nostri amici.

Di certo non utilizziamola per fini illeciti, ma responsabilmente e nei limiti di ogni legge.